INSOSTENIBILE

Nove film, cinque temi, un mese di cinema e ambiente

A Parma e provincia dal 5 giugno all’ 8 luglio 2022 – una rassegna a cura di 24FPS

Per fare un albero ci vuole un seme, cantava Sergio Endrigo. Insostenibile vorrebbe diventare un albero forte, ramificato, scoperchiare tetti e smuovere pensieri, idee e azioni, un riparo dal caldo e dalla fretta per ogni tipo di viandante che abbia voglia di sedersi, osservare e riflettere sul nostro delicato e amabile ecosistema. Insostenibile si sviluppa così nell’arco di un mese – dal 5 giugno all’ 8 luglio 2022 – attraverso la visione di nove film documentari per fissare lo sguardo su un pianeta minacciato da crisi climatiche, ambientali, energetiche, mettendosi in ascolto alla ricerca di alternative possibili.

Di fronte alle immagini caotiche e complesse di un mondo rovente, Insostenibile si interroga sul significato di fare cultura, trovando nel cinema e nelle sue storie sconfinate un passaggio per il presente.

L’edizione 2022 si svilupperà su cinque macro temi legati all’ambiente: ACQUA, CLIMA, CITTÀ, LAVORO, TERRA. Ad ognuno di questi sarà dedicato un giorno a settimana con una proiezione serale di documentari italiani e internazionali. Prima delle proiezioni, al pomeriggio, ci saranno incontri informali di approfondimento con personalità e realtà locali sensibili ai temi della rassegna: aziende, associazioni, imprenditori, docenti e ricercatori Unipr, giornalisti e attivisti. Insostenibile porterà i suoi ospiti all’Orto Botanico di Parma, al chiosco del parco Ducale,  andrà in periferia ad incontrare realtà innovative come la Picasso Food Forest, verrà accolta tra le serre del Podere Stuard, si muoverà in bicicletta insieme a Musei Urbani alla scoperta di una città poco conosciuta.

Le proiezioni

Insostenibile si diffonde sul territorio parmense coinvolgendo nelle sue proiezioni – oltre al Cinema d’Azeglio e Astra di Parma – una serie di luoghi sensibili e inusuali come un Castagneto secolare a Tiedoli nel comune di Borgotaro, con un’intera giornata di escursioni, laboratori e persino la possibilità di soggiornare in tenda. Il cortile esterno dell’azienda Opem nel quartiere industriale Spip per la prima volta si trasformerà in un cinema all’aperto, così come faranno i prati del podere Stuard.

I film

Insostenibile inaugura domenica 5 giugno in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente al Cinema Astra di Parma con il pluripremiato documentario Once you know del regista francese Emmanuel Cappellin. Il programma della rassegna si compone di cortometraggi e lungometraggi nazionali alla presenza dei registi. Le Mani sul Fiume di Giulia Paltrinieri e Terre Emerse di Caterina Erica Shanta (il 10 giugno al Cinema d’Azeglio) toccheranno il tema del grande fiume Po. Il contatto di Andrea Dalpian (il 18 Giugno nel castagneto secolare di Tiedoli) ci porterà in montagna con due giovani lupi. Documentari internazionali, come Journey to Utopia (17 giugno al cinema Astra) di Erlend E. Mo e The Botanist (Orto Botanico 10 giugno), The Price of Progress di Victor Luengo (in anteprima italiana alla Opem il 30 giugno), attiveranno un confronto con quanto sta accadendo a livello globale. La Ville Engloutie (il 24 giugno al Cinema Astra) di Anna de Manincor ci aiuterà ad interrogarci su quale sia il futuro delle città. La restanza di Alessandra Coppola (l’8 luglio al Podere Stuard) concluderà la rassegna portandoci nei campi di grano della Puglia.